Blog

><

Perché il sale dell’Himalaya è rosa?

Il sale dell’Himalaya, conosciuto anche come “sale rosa” è un prodotto sempre più diffuso in tutto il mondo. Le motivazioni vanno ricercate nel sapore che conferisce alle pietanze, certo, ma anche nel suo aspetto, così bello da essere quasi decorativo. Scommettiamo che più di una volta, vedendolo al supermercato, ti sarà sorta la domanda: perché il sale dell’Himalaya è rosa?

In questo articolo ti spiegheremo come mai questo sale assume una colorazione che lo rende così unico. 

L’origine del sale dell’Himalaya

Facciamo un passo indietro, e partiamo da un’altra curiosità tutt’altro che intuitiva. Se ti chiedessimo da dove proviene il sale dell’Himalaya, probabilmente non avresti dubbi sulla risposta. Devi sapere, però, che contrariamente a quanto dice il nome, questo minerale non viene estratto dalla celeberrima catena montuosa, ma in un posto abbastanza vicino. 

Si tratta della miniera di sale di Khewra, in Pakistan, distante circa 300 km dall’Himalaya. È la seconda miniera di sale più grande del mondo (la più grande si trova nella cittadina di Wieliczka, in Polonia). L’origine di questa formazione cristallina è antichissima, risale addirittura a oltre 200 milioni di anni fa, quando la zona era completamente sommersa dall’oceano. Già intorno al 350 a.C. le popolazioni indigene iniziarono l’estrazione del sale rosa. In seguito l’Impero Britannico regolamentò l’estrazione del sale dell’Himalaya, in modo da non danneggiare lo splendido paesaggio circostante. 

Fatta questa premessa storica e geografia, passiamo alla domanda che ci siamo posti inizialmente: perché il sale dell’Himalaya è rosa?

Il segreto della colorazione

Il sale dell’Himalaya deve la sua colorazione al mancato trattamento chimico. Viene estratto manualmente, e le “impurezze” di cui è composto sono immediatamente visibili a occhio nudo, per la maggior parte si tratta di ossido di ferro

La leggenda vuole che possegga oltre ottanta oligoelementi, in realtà degli studi più recenti hanno dimostrato che il numero è inferiore, ma quello che è certo la mancata raffinazione rende il sale dell’Himalaya un prodotto unico del suo genere. Il rosa, tra l’altro, non è l’unico colore che assume, perché le sfumature delle venature vanno dall’arancione al rosso, passando, ovviamente, per il rosa

Gli effetti benefici del sale rosa possono essere riscontrati in diversi campi. 

Possiede proprietà depurative, disintossicanti e rinvigorenti. Può essere usato anche come soluzione idrosalina per inalazioni e bagni (consigliato soprattutto a chi ha la pelle secca).  

Ora che hai scoperto perché il sale dell’Himalaya è rosa risponderemo a un’altra domanda: in quale chips Crik Crok puoi trovare il sale rosa?

Crik Crok e il sale dell’Himalaya

Insieme ai gusti classici e intramontabili che troverai sempre, noi di Crik Crok desideriamo che tu possa sperimentare insieme a noi sapori da tutto il mondo

Abbiamo già parlato di come una salsa e una spezia comunissime come il ketchup e la paprika nascondano una storia inaspettata. Ci siamo innamorati del sapore e della storia milionaria del sale dell’Himalaya, e così abbiamo deciso di creare le Ondulate Sale Rosa e Pepe Nero.

Una chips sfiziosa e bilanciata, il cui sapore delicato ma piccante soddisfa l’appetito in ogni momento, dallo snack all’aperitivo, al contorno durante i pasti.

28.04.21