Blog

><

La rivoluzione salutare dell’olio di girasole alto oleico

La nostra ricerca di miglioramento non riguarda solo il gusto.
Vogliamo che i prodotti Crik Crok siano sempre più buoni, certo, ma anche più accessibili a tutti (da qui la nostra scelta gluten free) e più leggeri. Per perseguire questa leggerezza ci siamo dati un compito: limitare il più possibile i grassi saturi. Siamo riusciti a farlo grazie a quella che abbiamo definito “la rivoluzione salutare dell’olio di girasole alto oleico”. 

Vogliamo spiegarti perché riteniamo questo olio un ingrediente a suo modo rivoluzionario, in grado di mantenere un’altissima qualità delle chips, abbassando notevolmente i grassi saturi. 

Forse non lo sapevi, ma l’utilizzo di girasole alto oleico è consigliato anche per alcuni piatti da preparare in cucina. È un bene allora approfondire le sue peculiarità.

Cos’è l’olio di girasole alto oleico?

Contrariamente a quanto si possa intuire, alcune caratteristiche dell’olio di girasole alto oleico lo rendono più vicino all’olio extravergine d’oliva che non a quello di girasole. Una caratteristica tipica dell’olio extravergine d’oliva, infatti, è l’alto contenuto di acido oleico (acido grasso monoinsaturo). 

L’olio di girasole alto oleico possiede un alto contenuto di acido oleico (circa 80%), ed è arricchito di vitamina E, oltre che da antiossidanti naturali. Tra l’altro, l’olio di semi di girasole alto oleico, il cui utilizzo è consigliato anche in ambito domestico, ha una “vita” più lunga dell’olio extravergine d’oliva, che in media scade dopo 18 mesi, contro i 24 dell’olio di girasole alto oleico. 

Noi di Crik Crok abbiamo deciso di attuare la rivoluzione salutare dell’olio di girasole alto oleico, perché possiede delle caratteristiche fondamentali per un’azienda che produce su larga scala. Le sue proprietà garantiscono al prodotto una conservazione più duratura della qualità originale, rispetto all’olio extravergine di oliva e di girasole semplice.

Inoltre, il nostro olio possiede una maggiore stabilità a temperature alte, il suo “punto di fumo” è decisamente più elevato rispetto agli altri oli usati per la frittura, e supera i 200 gradi.

Se hai sempre usato l’olio di girasole classico per friggere (come tutti del resto), dovresti iniziare a considerare l’ipotesi di usare l’olio di girasole alto oleico. Infatti, la già citata maggiore stabilità a temperature elevate, previene la creazione di sostanze cancerogene nel processo di cottura.

La scelta finale di Crik Crok!

Consapevoli che il reale problema per l’organismo umano sono i grassi saturi, abbiamo effettuato le ricerche di cui ti abbiamo parlato all’inizio, per trovare un ingrediente che rendesse le nostre chips altrettanto buone, ma possibilmente più leggere. 

Abbiamo individuato questo ingrediente proprio nell’olio di girasole alto oleico. L’utilizzo di questo olio ci ha portato ad abbattere del 78% in maniera significativa i grassi saturi.
Questo rappresenta un notevole passo in avanti rispetto ai prodotti che utilizzano l’olio di palma, che presenta una quantità di grassi saturi significativamente maggiore. La qualità della conservazione del prodotto, invece, rimane invariata.

E così, insieme alla bontà di sempre dei prodotti Crik Crok, adesso puoi godere anche di una maggiore leggerezza delle chips. Con la rivoluzione salutare dell’olio di girasole alto oleico, separarti dalle chips Crik Crok non è mai stato così difficile!

17.03.21